Marcia su Roma

Siccome sono a secco di statuette del duomo di Milano, l’unico modo rimastomi per commentare la ri-ri-ri-ri-ridiscesa in campo del leader maximo è una considerazione di ordine personale: ciò che trovo di insopportabile non è tanto che il sig.B possa rivincere le elezioni. Gli Italiani hanno dato prova di essere dei falliti a più riprese e niente potrà più sorprendermi. Quello che trovo irritante a tal punto da non poterlo sopportare è un’altra stagione di campagna elettorale. Tra bagni di folla, predellini, barzellette e fandonie. Il carrozzone mediatico che mi\ci aspetta è qualcosa che la mia psiche non può più sostenere. E se io devo pagare perché un mitomane non riesce a stare senza potere, perlomeno debbo avere una contropartita degna di questo nome. Per cui indico una pacifica Marcia su Roma affinché questo sfiancante appuntamento con il tedio mi venga evitato. Con pacifica intendo armata. Entriamo a Montecitorio, chiediamo gentilmente di essere ricevuti dal Cav e gli apriamo la testa con una pala. Da quel che ricordo dovrebbe sanguinare ancora, il figlio di puttana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...