Mitt nobis debita nostra

Mitt, Mitt, Mitt. Quante volte te lo si deve spiegare? Queste sono cose che si pensano, ma non si dicono. Cioè il ragionamento, ad un livello elettorale, non fa una piega. Aggiungo che, trattandosi di Americani, il chissenefrega cosmico che ti è scappato di bocca raggiunge percentuali ben più elevate. John Searle, l’altro giorno, ha detto che nella testa degli Americani il concetto di società, di stato sociale, è la verità assoluta. Non c’è ‘cosa in sé’ più vera della società. Per loro non esisterebbe nemmeno il Grand Canyon senza l’idea di stato sociale con targa del Colorado. Figuriamoci se dici al 47% di loro che lo Stato che tu rappresenti se ne sbatterà le palle. Comprendo che la tua infelice uscita era a porte chiuse e che il tuo discorso non era politico ma elettorale, tuttavia è certo che ora potrai tornare a fare il multimiliardario. A meno che tu non decida per una svolta reazionaria totale:

Devi dire agli Americani che sono tutti dei ciccioni decerebrati attaccati al capezzolo dello Stato e che tu farai solo i tuoi esclusivi interessi, tassando, vessando e mortificando soprattutto le minoranze: etniche, religiose, sociali. E che regalerai l’Alaska al Canada. Perderai di brutto, ma almeno sarai stato onesto con te stesso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...